2


La città sulla pelle

Maria Concetta Policari

Gianmarco Polimeni


"IL MONDO DI TILA "

I volti e la maschera



Il giorno martedì 11 maggio 2010, presso la Galleria L'Acquario, sita in Roma, via Giulia 178, alle ore 18,00, si inaugura la mostra “ Maria Concetta Policari e Gianmarco Polimeni: Il mondo di TILA ”, in cui si espongono 18 grandi realizzazioni fotografiche, scenografiche e provocatorie, create da TILA, un sodalizio di due giovani promesse calabresi.
Frutto di una collaborazione artistica in cui Gianmarco Polimeni si esprime attraverso una concettuale Body art e Maria Concetta Policari fotografa le performance con tecnica esperta, le loro opere, concepite a “due mani”, intendono esprimere le problematiche del mondo attuale, oppresso dalla solitudine e dall'incomunicabilità. La mostra, che affronta, infatti, la tematica della spersonalizzazione dell'individuo e dell'ambiente in cui vive, si divide in due sezioni: l'una, intitolata, intitolata "La città sulla pelle ”, presentata da Bruna Condoleo , vuole porre l'accento sulla dimensione alienante della città, dove l'uomo si sente spesso solo e respinto. Le architetture di una fra le città più belle del mondo, Venezia, vengono dipinte sul corpo umano, assumendo quasi l'aspetto di forme fisiche ed adattandosi sulla pelle di due modelle, come se con questo espediente pittorico onirico e surreale, i giovani artisti potessero rendere possibile una fantastica simbiosi tra ambiente urbano e umanità.
L'altra sezione, dal titolo “ I volti e la maschera ”, presentata da Carmelita Brunetti , fissa con scatti elaborati ambienti e luoghi della quotidianità in cui sbigottiti personaggi, ripresi nei pub durante i riti omologati riti della quotidianità, ricoperti da maschere dipinte su visi e su corpi, svelano profondi smarrimenti nell'incapacità di accettare la propria storia e nel timore-rifiuto di riconoscersi in una genuina individualità.
Se le foto in cui sono ritratti volti mascherati alludono al dualismo tra sostanza e apparenza, denunciando una triste sconfitta dell'uomo contemporaneo, incapace di dare un senso alla propria dimensione spirituale, gli altri scatti evocano molli e sensuali “città del desiderio”, dove la fantasia dei due giovani immagina situazioni fantastiche e si libra in volo verso il regno dell'utopia, svincolato da qualsiasi logica razionale.
Da alcuni anni Tila ha intrapreso con successo un'attività espositiva e di happening in molte città del Sud Italia; ad esempio, nel novembre 2009 ha partecipato con le sue perfomance di Body painting ad un appuntamento d' arte contemporanea, svoltosi a Taormina, nel prestigioso Palazzo dei Duchi di Santo Stefano, intitolato Fermo immagine di una fantasia ; inoltre, l'esposizione fotografica del dicembre 2009 svoltasi presso la Sala Museale della Biblioteca Nazionale di Cosenza, dal titolo Volti mascherati , curata da Carmelita Brunetti , è stata replicata con successo nel 2010 presso La libreria UBIK di Cosenza.
La mostra, organizzata da Artes Faveo , si concluderà il 26 maggio 2010.

Organizzazione e comunicazione: www.artesfaveo.com ; studio@artesfaveo.com

Galleria L'Acquario
Via Giulia 178, Roma
telfax. 06-68134613
www.galleriacquario.it ;  galleriacquario@galleriacquario.it

Tila: www.tila.it

Mostra: dal 11 (inaugurazione ore 18,00) al 26 maggio 2010. Orari della Galleria: da martedì a sabato 11,00 - 13,00,  16,30-20,00, chiusa festivi e lunedì mattina.

inaugurazione

opere La città sulla pelle

opere I volti e la maschera


E' vietata la riproduzione di tutti gli articoli e delle immagini © Copyright


e-mail: studio@artesfaveo.com